La marchesa di Rapallo

Al melenso senza senso

raramente son propenso

mi vien ben più naturale

dir profondo e non banale

 

ma quando canto la marchesa

ogni rima mi vien lesa

e pur s’ella è fedel sposa

forse meglio direi ‘n prosa:

 

mai lei cadde da cavallo

e non vanta amici illustri

ogni estate va a Rapallo

da ben circa quattro lustri

 

ogni tanto vien rapita

sguardo fisso, aria stupita

d’una calda sera rimembrando

i sussurri dell’audace Lando:

 

“sulle rive dell’Eufrate

mai son nate le patate,

quando navigo sul Nilo

del discorso perdo il filo”

 

Quel fugace rapimento

non va oltre quel momento

poi riprende fiduciosa

quel suo far di rara sposa

 

i marmocchi in fila mette

e li porta giù alla spiaggia

lei senz’altro è la più saggia

tra le dame e le servette

 

poi arriva ciabattando

anche il marchese Lando

ai marchesini da un bacetto

e intona dolce un motivetto

 

“sulle rive dell’Eufrate

mai son nate le patate,

quando navigo sul Nilo

del discorso perdo il filo”

 

poi la vita ‘mprovvisamente

direzione cambia di repente

e la marchesa di Rapallo

scopre il marchese in fallo

 

viene fuori un gran casino

e le mura del castello

strapiomban come nulla,

quasi noci in un pestello

 

avvocati assai rapaci

trasformaron tutto in braci

e di moglie la sua grazia

qual leon che carne strazia

 

ai cronisti gossippari

invadenti e sanguinari

con angelica espressione

lei fornì la sua versione:

 

“sulle rive dell’Eufrate

mai son nate le patate,

quando navigo sul Nilo

del discorso perdo il filo”

Autore: dario lapi

tra i verdi colli berici - rifuggendo degli isterici - i motti assai generici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...