🙆contributo esterno n. 21🙆

Chiunque abbia seguito qualche corso relativamente a “organizzazione e problem solving” di sicuro ricorderà che la soluzione di un problema è un successo, quella di due una vittoria, di tre un trionfo, se ne risolve quattro è l’apoteosi!!

Criticità: 1) la disoccupazione giovanile è una delle tragedie attuali; 2) gli acquisti online e la crisi hanno liberato parecchi esercizi di vendita al dettaglio, soprattutto quelli di dimensioni ridotte e nel centro storico urbano che restano tristemente inutilizzati; 3) il passeggio cittadino soffre da sempre di una carenza cronica di attrattive; 4) last but not least, l’essere umano ha una naturale dotazione di sadismo che in qualche modo viene comunque espressa: sarebbe almeno consigliabile trovare delle valvole “intelligenti” per liberarla.

Dotazione necessaria: 1) procurarsi uno spazio (anche contenuto) con vetrina possibilmente in evidenza rispetto al via vai dei passanti nel centro storico (attualmente, in conseguenza di quanto detto sopra, si riescono a strappare condizioni molto vantaggiose); 2) un efficace dispositivo acustico (interno/esterno) modulabile ed articolato; 3) un ricevitore di banconote (tipo quelle dei distributori di carburante selfservice); 4) qualche arredo a seconda del gusto del giovane imprenditore e della performance prevista.

Produzione: com’è noto il sadismo trova il suo boccone più ghiotto accanendosi sugli sfigati, sui perdenti, quindi all’interno della vetrina si avrà l’accortezza di collocare un esponente di queste categorie (potrei suggerire l’attore incapace, il pittore daltonico, il poeta senza ispirazione, la spogliarellista timida, il blogger che si limita a vampirizzare i post altrui e li riblogga per riempire il suo blog, etc. etc). A lettere cubitali, in posizione opportuna rispetto alla vetrina, si renderà edotta “la clientela” sulla possibilità di infliggere una scossa elettrica all’ameba umana presente all’interno graduabile in euro: 5,10,20, 50,100 ….

All’esterno ogni introduzione di banconota verrà seguita dal sonoro di una scossa elettrica modulata in relazione all’importo versato, all’interno invece il lavoratore avrà modo di capire l’entità della scossa da simulare in base ad un differente strumento musicale che sentirà: campanellino (5 euro); violino (10); corno inglese (20), batteria (50); tromba (100). Magari potrebbe sfuggire il dettaglio di rendere ben visibile un cavo elettrico connesso alla vittima: è fondamentale perché l’iniziativa abbia successo.

…. Se poi, ottenuta l’apoteosi avendo risolto ben quattro problemi con un’unica soluzione, qualcuno dovesse lamentarsi per i rumori diffusi all’esterno ed eventualmente per la presenza di qualche assembramento un po’ eccitato (facciamo pure l’ipotesi che la spogliarellista guarisca la sua timidezza), gli risponderemo con le parole del Grande Timoniere: “la rivoluzione non è un pranzo di gala!”

(tratto dall’inserto economicoNew Revolutionary Economy” del Quotidiano del Popolo, da un articolo di Ngoh Soon Hung dal titolo “Quant’è noioso passeggiare a Pyongyang”)

12 pensieri riguardo “🙆contributo esterno n. 21🙆

  1. 😂😂😂😂😂Per gli Dei!!!
    Se non e’ un’ideona questa!!

    "Mi piace"

    1. Liza, ….la genialità è una condanna!! 🙇👼🕺🙆‍♂️🙅‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️

      Piace a 1 persona

      1. 😂😂😂

        "Mi piace"

      2. 😊🌻🌻🌻

        "Mi piace"

  2. rosalbataibi di Sole di Sicilia gennaio 31, 2019 — 7:19 pm

    Un blogger che vampirizza…chi sarà mai…🤔😁

    "Mi piace"

    1. … e la spogliarellista bloccata dalla timidezza??? 👼👼👼👼🕺🕺🕺🕺🕺

      "Mi piace"

      1. rosalbataibi di Sole di Sicilia gennaio 31, 2019 — 7:34 pm

        Ehm… Là nn ci arrivo…😅
        A meno che non ci si riferisca a recenti fatti di “buon giornalismo”

        "Mi piace"

      2. …. speravo che la domanda a bruciapelo ti inducesse a qualche imprudente ipotesi 😦 😦 😦 tentativo fallito 😉

        Piace a 1 persona

      3. rosalbataibi di Sole di Sicilia gennaio 31, 2019 — 8:17 pm

        Mi sa di si….😅

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close