L’invincibile forza della nostra debolezza

galoppano con furia i pensieri
a tutti noi attraverso,
o almen lo si suppone,
e ciò che facilmente dopo
osservar si può e studiare
son le tracce lasciate sul terreno
ed il pulviscolo ancora in sospensione

nel frastorno della dinamica foga
delle vive direttrici autonome
imprevedibili e voluttuarie
(il nostro unico capriccioso olimpo!)
noi inermi esploratori
mai per altri sacrificheremo
sulle nostre disadorne are

gli dei esteriori
quelli anche in saldo sugli scaffali
meglio lasciarli dove stanno
e non farsi dal divieto intimidire
d’uscir senz’acquistare dal negozio,
l’interno divino intrico meglio favorire
sperando che non chieda troppo spazio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close