Epoglaniflogico

Ah solitudine, velenoso miele
mi sei tanto più cara e preziosa
di 30 Anne 25 Rite e 4 Daniele

cadi dentro di me come la goccia
che il rubinetto lasco non trattiene
e finisce nel vecchio albio di roccia

fatta di nulla, nemmeno di un sospiro
trasparente, senza scheletro né occhi
figlia di monaco, lume del suo ritiro

regina senza invidie e gelosie
nell’escludere maestra e dinegare
coribante dalle spoglie acrobazie

forse sei la peggiore malattia
ma le cure previste son talmente brutte
che ogni volta riscelgo te, bastarda mia

7 pensieri riguardo “Epoglaniflogico

  1. Questa mi è piaciuta! 👏👏

    Mi piace

  2. Thanks for dropping by at my blog and for the follow 🙂

    Mi piace

    1. Many thanks for you too 🙂 😉

      Mi piace

  3. Non male come stile. La ricercatezza di alcune parole appare ben stemperata dall’ironia… Impeccabile l’ultimo verso 😉

    Mi piace

    1. che dire, Alessandra … 1) sei troppo generosa, grazie 2) mi sento molto meno …. solo 😀 😉

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close