Colpevole

Quando sarà il momento
il giudice angelo indicandomi
leggerà le accuse a me addebitate
e fra le mille infrazioni argomentate
sicuramente due spiccheranno:

figli non ebbe quindi fu negligente
nel giustificar sua vita almeno per sostituzione
e si macchiò dell’esecuzione o di complicità
nell’assassinio di ben 12 mucche 44 maiali
1135 polli 18 conigli e 130 polpi
600 calamari e saraghi 28 …..

è mia unica flebile speranza
di fronte a quel celeste tribunale
che sarà data grande rilevanza
alla seminfermità mentale

Vivere

Cerco nel mare senza sestante
una meta che c’è ma non ha posizione

non v’è modo di stabilire una rotta
giorno e notte continuo a cercare

la barca finora ha retto bene
ma il mare a volte fa proprio paura

la chiave della prova è tra la durata dell’armo
e il tempo necessario a trovare quel posto

… lo spiritello dispettoso gongola:
il vero problema è che se tu non cercassi
non ti resterebbe che seguir d’altri le ricerche

Deinde

La luna è un mistero di ieri
con lei campato hanno in tanti
sacerdoti poeti attori cantanti
e vari altri umani mestieri

non è però lei mai cambiata
immacolata governa la notte
rischiarando un tempo le grotte
or confusa nella città illuminata

lontana ma vicina per ciascuno
respira lenta nel correr dei giorni
fino a sparire senza contorni
per poi risplender nel pleniluno

monito muto e compagna preziosa
avverte che noi sian padroni di nulla
quando finiamo lei è ancor fanciulla
bianca splendente sola e maestosa

la sua materia è con altra scadenza
diverso ha avuto il destino in sorte
noi non sapremo della sua morte
ma anche lei soffre di senescenza

… se rifletter t’ha reso di molto stupito
realizzando come l’eterno sia relativo
non traballar, è un passo cognitivo
e se la indico non mirare ‘l dito

Signori dell’universo

Se dovessi dipingere il sacrificio di Isacco
senza parer astioso o anco bislacco
rappresenterei Abramo un po’ alterato
che stacca la testa all’angelo inviato
e punisce quel sadismo divino esagerato

ma noi siamo figli di un dio altro
che al momento è annegato nell’amore
di un dio più buono e meno scaltro
che abbraccia iperattività e torpore
dio pensa come noi, non il contrario

moltitudini di umani sempre scossi
procediamo a tentoni e occhi aperti
originalmente tutti come nei concerti
seguendo il maestro anche saltando fossi
dispettosi e inermi: homo homini ovis

Angolazioni

 

La Repubblica è davvero in gran fermento
al timone c’è il governo del cambiamento
debito e disoccupazione quasi cancellati
stipendio assicurato e tanti baby pensionati

già è sicuro che oculisti e guardoni
stan operando per un futur coi fiocchi
allenando una squadra di campioni
che sarà il governo del cambiaocchi

ma musicisti e otorini non dormon mica
preparandosi ad offrir cosa gran fica
agli elettori proporranno non a caso
un super esecutivo cambiaorecchinaso

per quelli un po’ intronati e ritardati
che capiscon poco e son preoccupati
non si vede a breve ragione di far festa
nessun vuole il governo del cambiatesta

Diff – amante

Il faro più alto e svettante
se non ha un luminoso raggio
non salva dagli scogli il marinante
e non è d’aiuto al suo coraggio

così il bacio più appassionato
non edifica una relazione
se manca dolce comprensione
e presenza continua a lato

o anche la tavola più sfarzosa
dell’argento di posate, preziosa
di candelabri, cristalli e porcellane
non seduce se vien servito solo pane

tutto questo però in poesia non vale
per aver emozione mai s’è ragionato
e il contenuto è solo ritmo sincopato
son colori, sfumature, discende e sale

stupire con un verbo mai usato
un aggettivo che carezza … sbrecciato:
previsione meteo del 32 del mese,
automobile che può far solo discese

Alla gentile clientela

Contattami, prenotami, chiedimi un preventivo
son tragico, comico, sprezzante, umile o combattivo
solenne, espressionista, lirico, simbolista o prosatore
ho prezzi per ogni tasca, sono un poeta a ore

per un fidanzamento canto fedeltà e rapimento
due odi del cinquecento per un pensionamento
per un matrimonio in due ore un bell’encomio
tre sonetti e un madrigale anche per un funerale

affittami, comprami, mettimi a libro paga
anche per l’ultimo dei bischeri riesco a compor la saga
se il vicino è dispettoso ti fornisco un epigramma
se ‘l tuo amor tradisce metto in croce lei e la mamma

endecasillabi e settenari, moraleggio e trasgredisco
posso risolver ogni questione, anche un ricorso al fisco
tutto fo a tambur battente, l’ispirazione non mi manca
di te posso far eroe o verme, la mia penna mai è stanca

 

… ma se cerchi sentimento vero e non pochezza,
gocciole sincere e trasparenti, non ti serve un poeta,
la penna più faconda è nulla di fronte alla tua mano
e il verso più riuscito mai riscalderà come una carezza