Crociata infagottata

Qualcuno mi guarda di sottecchi 
e m’affrontan altri con lo sguardo
una signora ha dolcemente chiesto
poi è andata scuotendo la testa sconsolata

il sabato pomeriggio me ne vado
per il centro mentre orde di eretici
stanno santificando il dio consumo
in ordine sparso, ma non certo scarso

in mano tengo una corda che lega
i lembi di un fagotto di stoffa rossa
e dentro dei romanzi d’amore e poesie
ed incrociando gl’infedeli, ovvero

ad ogni piè sospinto, diffondo indirizzando
a lor l’essenza di quegli struggenti scritti
qual intelligente e purificator incenso:
se po' esservi speranza, per me è solo questa!

cosa un po’ singolare, che m’ha dato da pensare,
ironicamente è che allontanato sono stato
proprio dall’addetto vendite di una libreria
balbettante che l’ignoranza è la peggio malattia


*dedicata a Rizzie Bizzie, trapper e parrucchiere – Asolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close