First oniric rule

ai poeti mescolandole, guarda caso, 
piace di giocar con le parole
seguendo il metodo Parnaso
ch’altrimenti si rattristan se lasciate sole

e vincere la ragion gravitazionale 
i concetti cucinando come sogni
desideri sconfinando e dosi improprie,
i pigmenti originari in ricordi 
convertendo avventurosamente

oltre i limiti impreziosendo
esplorando l’eleganza fino al limite incerto
della bigiotteria baggiana, 
e di grazia abbondando e d’ali
ma solo fino a sfiorar l’angosciosa misura
oltre la qual si diventa banali ….

circa però un’opportuna raccomandazione
non userei parole velate o metaforiche:
quando vi farete onirici d’un signor nel suo castello
non mettetevi mai nelle vesti dello scudiero
ma osate, almen nel sogno, d’esser proprio quello
così come se vagheggerete della Regina Elisabetta
ben guardate dal relegarvi nei panni di servetta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close