Le antipoesie che hanno come argomento il senso di colpa sono le candidate ideali per diventare traumi letterari (G.D.M.P.)

29 pensieri riguardo “Le antipoesie che hanno come argomento il senso di colpa sono le candidate ideali per diventare traumi letterari (G.D.M.P.)

  1. no… il trauma letterario no, basta, ne ho già uno per non averla data al richiedente (in cambio di pubblicazione) 😮 😮 😀

    Piace a 1 persona

      1. ahahahahahah! non infierire che ho già il trauma! indelicato! 😛 😛 😛

        "Mi piace"

      2. è carino che ti preoccupi per le mie finanze. bacetto 😀

        "Mi piace"

      3. mangi i filantropi??? 😀 😀 😀 e dove redistribuisci?

        "Mi piace"

      4. gli antisoci! 😀 😀 😀

        "Mi piace"

      5. “io lavoro per aumentare la ricchezza del mondo” alla fine facciamo lo stesso lavoro 🙂 🙂 😛

        Piace a 1 persona

    1. Sembri pentita, ma non avevi qualcuno disponibile al posto tuo ?

      Piace a 2 people

      1. La gemella dici? Ah, lei la uso solo con le autorità

        "Mi piace"

    2. Te l’avrebbe pubblicata in carta normale o patinata?

      Piace a 2 people

      1. Ma noooo 😛 il libro mi avrebbe pubblicato 🤓

        Piace a 1 persona

      2. ma l’avevo capito … non stai più agli scherzi?

        Piace a 1 persona

      3. Eh, dipende da dove partono. Poi si sdoppiano, quadruplicano… È buona norma fermar tutto appena possibile. Ovviamente non ce l’ho con te.

        Piace a 1 persona

      4. Non devi credere a tutto quello che scrive Debby, interpreta da masch… Anche tu! 😛

        Piace a 1 persona

      5. Già, ma posso sempre appesantire il tratto e dalla diafana velatura passare a espressionismo tedesci 🙂🙂🙂

        "Mi piace"

      6. ma io scherzo, … e comunque la pubblicazione della passera (e del cazzo) è sempre opera meritoria.

        Piace a 1 persona

      7. Sull’attestato di merito mi confronto con le mie fonti 😝

        "Mi piace"

      8. Una mia amica tanto tanto tempo fa mi mandò per lettera (cartacea) la fotocopia della sua passera fatta mettendosi sopra la fotocopiatrice del suo ufficio ( anni ’80, di qualità pessima) beh fu quella che si chiama ora “autopubblicazione” … io ovviamente ricambiai (usando cabina per fototessere). Insomma una gioventù passata a fare i cretini. 😇😜🤣

      9. Ahahah! Sì, in quegli anni le fotocopiatrici hanno visto un po’ di tutto. 😎

        "Mi piace"

  2. Diciamo che un libro di antipoesie pesa un chilo: oltre al trauma letterario si rischia anche il trauma cranico, 😁?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close