San Lorenzo

Facile sbuffare vedendo ad ogni agosto
pagine e foto sui giornali dedicate
al non misterioso spettacolo di San Lorenzo

non così il nostro ispido e istintivo proavolo
addetto a vegliar il fuoco appena fuori dalla grotta
impegnato nel cuore della notte a scrutare attento

il cielo al culmine della stagione calda
grondava di stelle come la sua stretta fronte
segnalando un evidente indizio di disfacimento

se l’affaticato cielo, lontano e fatto di nulla
si fosse dissolto che sarebbe stato di lui e i suoi …
e dei daini e i caprioli, delle lepri e dei fagiani?

Noi soffiamo di noia, lui avviandosi dopo il cambio
al suo giaciglio di pelli, preoccupato e avvilito
avrà stentato a cedere al sonno, annusando la fine

ogni specchio riflette l’immagine a modo suo,
l’essere si trasforma schiavo delle sue variabili,
è la musica della vita, è la timidezza del mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close