Saulintam’ofogo

t’avviluppi alla scialuppa 
ma di me poi te n’impippi
se gli occhi son da gatta, la bocca spicca lo strale
non è bello né leale

sempre a combinar pastrocchi
ma in più poi fai tanto d’occhi,
io dovrei solo subire
e ancor avresti da ridire ...

mai mi sarei aspettato
che la nostra ardua utopia
pur essendomi impegnato
fosse già da buttar via

ma l’amor, si sa già prima,
è quella strana medicina
che ‘l malanno del malato
ha un po’ sempre peggiorato

con le unghie e con i denti
noi vogliam viver contenti
ma più ancora ci diverte
far d’amor lettere morte


*dedicata a Fedele Libertini, marito in crisi – Vigevano

2 pensieri riguardo “Saulintam’ofogo

  1. 😂😂😂😂Ma sei bravissimo!! Complimenti! Una specie di novello Cecco Angiolieri!!

    Mi piace

    1. 😀 😀 sì, sì, quasi Cecco, ma Diavolieri forse 😉 troppo generoso, grazie, grazie!! 🧜‍♂️🤭🤪🤡

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close