Carme da concorso poetico

quando mi libro leggero in volo 
degli angeli sfioro lo stuolo
sono il profeta del divino miele
delle torte e di tutte le candele

il segreto della terra ogn’angolo
sta nel raggio santo ed invisibile
di vita sorgente imperscrutabile
che illumina l’anziano e ‘l pargolo

la dolce vecchina e la fanciulla
prova di celeste benevolenza
di colui che non è possibil senza
che c’ha tratti dal fango del nulla

ci regala le foglie a primavera
alla fine del giorno la quiete della sera
la luna per il camminator notturno
e il sole per chi all’alba finisce il turno

credo sol perchè sono il devoto dei devoti
sicuramente i giudici da lui piamente ispirati
su questo carme faranno piover voti
e, quasi contronatura, non sui raccomandati


*dedicata a Cateno Blasciafulva, assessore
all’arredo urbano – Argentina, pampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close