Update of the religious app

ora posso contemplarti trasognato
perché non sei più il mio incubo,
ero accecato dal nero di seppia
da spuntoni graffiato di stoppia
dai miei successi deluso e dai soldi
eccitato da zoppi disegni ribaldi

son gli affetti del quotidiano mondo
che galleggiano fra le onde del tempo
muri e porte del mio rifugio mentale
riferimenti di riferimenti ormai latenti,
manco d’acume, d’arguzia ed incerto
è il passo, noioso il pianto di trasferimento

glorioso l’arcangelo si presenta nella luce
all’anima reticente, falsa e anche truce 
non c’era appuntamento od accordo,
mio signore, solo una vaga spinta interiore,
ho intuito la tua precarietà dovuta al torto
d’esser per tanta forza e potenza già morto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close