Serenità

Adescar sfacciatamente è il mio unico refrain
tentazione irresistibile, come il lesso con il cren

il desio che in te dormiva ora è l’unico a parlare
la tua resa ti stupisce e anzi lo vuoi assecondare

ricordi adesioni viscerali all’inviolabile innocenza
ti fa invece il presente rotolar nell’indecenza

bianca la tela del quadro nasce e immacolata
ma per aver identità e valore dal pittor va fecondata

… e visto che ci siamo, per non fare del tempo un ladro
metaforicamente la vita è la cornice oppure il quadro?

Autore: dario lapi

tra i verdi colli berici - rifuggendo degli isterici - i motti assai generici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...