Fgldpttn

Col cuor contento
spargo petali di rosa controvento

di novembre fior tardivi
figli di una stagione storna e meditativi

ho seguito anch’io negl’anni
l’istinto di viver cambiando tardi i panni

ritardando quanto più d’esser adulto
subendo i miei rimbrotti e qualche insulto

non son mai stato uno stratega
anzi, poco ragionator, capito mai una sega

e strofinando ora quei petali fratelli
sul muso sento come una vil vocina priva d’orpelli:

quand’anche avessi fatto il contrario, figlio mio,
nulla sarebbe cambiato, saresti sempre io


*dedicata a Alessio Polveralli, rapinatore ed ex protettore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close