Oggi ricordiamo … 1°

La Redazione di Antalgica Poetica è il numeroso e composito organo collegiale che definisce, determina, deterge e decide la linea editoriale del sito. Ricordiamo che la compongono 132 cartomanti, 8 rabdomanti, 144 amanti, 347 ingegneri biodinamici molto dinamici, 1477 madri di famiglia che hanno disconosciuto la loro prole e deciso di aprirsi a nuove esperienze anche intime (peraltro d’accordo con i mariti), 4 eresiarchi, 18 preti sospesi a divinis e 1 monsignore incerto sul da farsi, 2 tossicodipendenti assunti con contratto a tempo determinato, 388 sondaggisti e 16 navigators di cittadinanza. Vi sono inoltre anche tre jihadisti rientrati di recente dalla Siria e 188 ex grillini pentiti: per questi ultimi s’è dovuto procedere ad una cerimonia solenne nella quale hanno dichiarato sotto giuramento che la terra è rotonda, Che Guevara non era coreano, il Venezuela non confina con l’Afganistan, la luna non è una trovata pubblicitaria della CocaCola, il titolo della famosa commedia di Pirandello non è Uno vale Uno e soprattutto le scie chimiche sono presenti solamente nell’anima di chi ci crede. La Redazione ha deciso di tenere a battesimo (con il dovuto supporto del Personale Ecclesiastico presente) la una nuova rubrica: “Oggi ricordiamo …”. Il format comunicativo si propone di sensibilizzare le centinaia di migliaia di affezionati followers circa eventi importanti relativi a persone che potrebbero sembrare comuni, di poco rilievo, quasi anonime … allora ci prova AntalPo a renderci giustizia a questi qua, cacchio!!!

Oggi, 19 febbraio, ricordiamo che ricorre il 30° anniversario della prima multa per divieto di sosta ricevuta da Irnerio Sabbatucci, portalettere in Portogruaro. Ad elevargliela fu al tempo un suo ex rivale in amore, sembra per ripicca. Il Sabbatucci aveva momentaneamente posato la bicicletta sul palo di un indicatore stradale per consegnare della corrispondenza nella Farmacia Toso e il vigile ha approfittato dei pochi istanti concessigli dalla fortuna (o dalla sfortuna del Sabbatucci). A Portogruaro si ricorda ancora la colorita espressione del Sabbatucci appena vide il fogliettino giallo della contravvenzione, espressione che iniziava con: “Ma quer gran fijo de ‘na mign….. “. Per completezza di cronaca, il Sabbatucci non pagò la multa e fruì del condono dell’aprile 1990 (18.994° condono della Repubblica Italiana).

4 pensieri riguardo “Oggi ricordiamo … 1°

  1. Ma come fai? Giuro che sto morendo 🤣.
    Ma il condono a Sabbatucci lo ha votato laggente su Russò?

    Mi piace

    1. sììììììììììììììììììììììì tutti i cittadini europei che lo desideravano (Giarrusso dixit!!) 🐣🐦🐤🐥

      Piace a 1 persona

      1. Ah i privilegi, odiosi fino a quando le chiappe sono salve!
        Comunque la tua satira è eccezionale!
        Ciao 😊

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close