Della felicità

Contributo esterno n. 32 – “Il massimo della contentezza è riuscire a rimuovere tutto ciò che si frappone fra noi e la felicità: ci è impossibile andare oltre”

(tratto dal libro ”Anche la dolce euchessina è una droga pesante per l’intestino” di Guandelfo Spicciolari, sacrista presso la parrocchia di San Michele, Casarsa della Delizia, giunto alla notorietà anche per uno studio rivoluzionario sull’omosessualità delle scolopendre femmine dei primi anni ‘80)

13 pensieri riguardo “Della felicità

  1. Scolopendre femmine … ossia ?

    Mi piace

  2. A rimuovere troppo non si rischia di rimuovere anche la felicità? 😜

    Mi piace

    1. uhm uhm …. la brutta notizia sottintesa era proprio che la felicità non fa parte delle entità da noi tangibili 🤔🙄

      Piace a 1 persona

      1. l’influenza intestinale non é quindi una condanna all infelicità eterna… un sollievo..

        Mi piace

      2. Hahaha ho preso la tangente 😉😉ciao!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close