Recovery Poetry – next EU soul fund

Antalgica Inc. presenta un piano per la rinascita poetica europea di respiro decennale messo a punto dal famoso econosmista Deboroh Sensitiveson. La grande novità del piano, che vale 480 miliardi di euro, è la sua finalizzazione ad arricchire tutta l’Unione di beni immateriali e renderla il più ricco produttore poetico del mondo. Anche la struttura del fondo presenta delle innovazioni interessanti: si tratta in pratica di prestiti a tasso variabile da restituirsi nell’aldilà che permetterebbero l’assunzione a tempo indeterminato di 3.800.000 (tremilioniottocentomila!!!) poeti con stipendi di tipo dirigenziale.

Trapela qualche perplessità da parte dei Paesi frugali, mentre quelli furbali sono entusiasti. Pare che la Presidenza del Parlamento Europeo abbia già sentenziato che non saranno concessi passi indietro. Cina e Russia si son dette non interessate, gli USA sono interessatissimi a non adottare questo tipo di finanziamenti. Nei mercati finanziari c’è fermento, ad Antalgica si brinda!!!

5 pensieri riguardo “Recovery Poetry – next EU soul fund

  1. statista pure! a quando l’ambasciata poetica in una dozzina di Paesi a caso? 😀 😀 😀

    Piace a 1 persona

  2. Ti assume Conte è sicuro. Nuovo ministro dell’economia.

    "Mi piace"

  3. quindi econosmista perché smista, giusto? 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close