Faber suae quisque (oldies!!)

Faber suae quisque  


come te sono un cristo qualunque
litigai con lo sceriffo per denaro,
sfidati ci siamo in strada alle cinque
e ora scappo cavalcando un somaro

anche qui nel far west ci sono differenze
e chi lento come me a volte non capisce
deve subire umiliazioni e sofferenze
specie quando invece d'uccidere ferisce

la fortuna nell'ovest dura solo istanti: 
ammetto, io ho sparato ad occhi chiusi
poi ho visto lui e le sue dita sanguinanti, 
volata era la sua pistola, puniti i soprusi

allora sopra il mio asino felice son saltato
però ora son solo, senza casa e lavoro
non so dove andare, mi sento braccato
con lui dietro incazzato come un toro

non è un panino la fortuna ma una colomba,
un'occasione, barca che ti sfiora tra l'onde:
se solo ai bordi t'aggrappi sarà una tomba,
se sopra non sali perirai nelle acque profonde

2 pensieri riguardo “Faber suae quisque (oldies!!)

  1. Chiedere rifugio a qualche tribù indiana non sarebbe affatto una cattiva idea, 😛.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close