Tertium datur

i sandali di Platone
e il mocassin d'Aristotele,
le pantofole di Socrate
e il calzare d'Epicuro

già solo così sarebbero protetti
i nostri delicati piedi esposti
alle buche e ai ciotoli taglienti
della dissestata e condivisa strada 

però, però, all'arrivo come faremo?
servirebbe di saperlo cosi che almeno
il gravoso viaggio sembri più leggero
e il buio che scende meno oscuro

ci si guarda perplessi, soprattutto
circa 'l fatto d'essere fratelli; poi qualcuno
scala un monte e ridiscende con la luce
negl'occhi: insegna a pregare e benedice

tutti ci si sente ora più utili e fortunati
qualcuno però dubita perchè tale legge
divina par troppo sartorialmente umana:
fiaccolona del doman che illumina l'oggi

risultiamo dunque in due fazioni divisi, 
una del dio creato e l'altra del creatore:
e ancor questo sarebbe poco di fronte
all'evenienza ch'entrambe fusser vere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close